Seguici su

Vai menu di sezione

Referendum Costituzionale del 29 marzo 2020 - RINVIATO

Il Referendum Costituzionale del 29 Marzo, dopo comunicazione del Governo, è stato rinviato a data da destinarsi. Ulteriori informazioni verranno comunicate successivamente.

referendum

- 06/03/2020 - Referendum rinviato, in attesa di decreto che certifichi ufficialmente il rinvio

- 03/03/2020 Si pubblica il manifesto per la convocazione della commissione elettorale comunale per la nomina degli scrutatori.

- 27/02/2020 Si comunicano la sede e gli orari degli ambulatori della ASST Vimercate per i certificati medici attestanti la necessità di voto a domicilio o di voto assistito per persone con difficoltà nell'espressione del voto.

- 17/02/2020 Viene pubblicato il modello per l'esercizio del voto a domicilio per il Referendum Costituzionale del 29 marzo 2020. Gli elettori interessati dovranno inviare (su modello gratuito da ritirare presso l'ufficio elettorale comunale o scaricabile su questa pagina online) la prescritta dichiarazione nel periodo compreso fra il 40° ed il 20° giorno antecedente la data della votazione e cioè da martedì 18 febbraio 2020 a lunedì 9 marzo 2020.

 - 10/02/2020: Viene pubblicato il modulo da compilare e inviare per l'opzione di voto all'estero. La presente opzione, indirizzata al comune italiano di iscrizione nelle liste, DEVE ESSERE ACCOMPAGNATA DA FOTOCOPIA DI UN VALIDO DOCUMENTO D'IDENTITÀ E DEVE PERVENIRE AL COMUNE ENTRO E NON OLTRE IL 26 febbraio 2020 via posta, telefax, posta elettronica anche non certificata o recapitata a mano, anche tramite terze persone.

- Il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli artt. 1, comma 3, e 4 della legge n. 459/2001 nonché dell’art. 4 del D.P.R. n. 104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione del referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro il prossimo 8 febbraio 2020.

L’opzione dovrà pervenire entro il termine sopraindicato all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore

Il quesito del Referendum Costituzionale, indetto con decreto dal Presidente della Repubblica, è il seguente:

"Approvate  il  testo  della  legge  costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato  dal  Parlamento  e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?"

Per il referendum in oggetto, gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza. La predetta normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori, i cui nominativi vengono inseriti d’ufficio nell’elenco degli elettori residenti all’estero, fa comunque salva la possibilità di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa.

Pagina pubblicata Lunedì, 03 Febbraio 2020 - Ultima modifica: Venerdì, 06 Marzo 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto