Seguici su

Vai menu di sezione

Cambio di residenza in tempo reale

Dal 9 maggio 2012 le modalità con le quali presentare le dichiarazioni anagrafiche (dichiarazione di residenza, cambio abitazione all'interno del Comune, trasferimento all'estero) subiscono importanti variazioni.

Come fare / Cosa fare

I cittadini, entro 20 giorni dalla variazione, possono presentare la dichiarazione anagrafica, utilizzando la modulistica predisposta dal Ministero, non solo attraverso lo sportello comunale, ma anche:

- per raccomandata

- per fax

- per via telematica.

L'invio per via telematica è consentito ad una delle seguenti condizioni:

a. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

b. che il soggetto sia identificato con carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi;

c. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata dal dichiarante;

d. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Indirizzo postale: Comune di Bellusco - Servizi Demografici – Piazza F.lli Kennedy 1 - 20882 Bellusco (MB)

Indirizzo di posta elettronica: servizidemografici@comune.bellusco.mb.it

Indirizzo di posta elettronica certificata: demografici.bellusco@pec.regione.lombardia.it

Numero di fax: 039 62083212

A seguito della conversione in legge del decreto legge n. 47/2014 - lotta all’occupazione abusiva di immobili - l’articolo 5 dispone: “chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge”.

Quindi il cittadino all’atto della richiesta di iscrizione/variazione anagrafica, in applicazione di quanto previsto dall’articolo in questione, dovrà dimostrare il titolo di legittima occupazione dell’alloggio compilando gli allegati 1) e/o 2) ed esibendo preferibilmente l’atto originale del rogito, contratto di locazione, comodato d’uso regolarmente registrato.

Nel caso di trasferimento della residenza in un immobile di Edilizia Residenziale Pubblica, è invece obbligatorio allegare copia del contratto di locazione o del verbale di consegna dell’immobile, debitamente sottoscritti dall’Ente Gestore.

Le dichiarazioni prive delle informazioni essenziali sono irricevibili.

L'Ufficiale d'Anagrafe, entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione della dichiarazione, effettua la registrazione della dichiarazione ricevuta; gli effetti giuridici della dichiarazione presentata decorrono dalla data di presentazione.

Gli accertamenti sulla sussistenza dei requisiti devono essere portati a termine entro 45 giorni dalla registrazione. Se il termine decorre senza risposta (silenzio assenso) da parte dell'Amministrazione, la registrazione si intende confermata.

In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero (esito negativo degli accertamenti ovvero assenza dei requisiti, mancanza della dimora abituale) verrà ripristinata la posizione anagrafica precedente e saranno applicate le sanzioni previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 455/2000, e quindi la decadenza dei benefici acquisiti e la segnalazione all’autorità di pubblica sicurezza per le eventuali valutazioni di rilievo penale.

Pubblicato il: Giovedì, 22 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio