Seguici su

Vai menu di sezione

Editoriale del Sindaco: GRAZIE

Scrivere l’editoriale dell’informatore comunale non è mai stato semplice, sin da quando, ormai dieci anni fa, ho avuto l’onore di scrivere l’articolo di apertura di Bellusco Informa. Pensate a quanto è difficile ora che mi appresto a scrivervi per l’ultima volta nel ruolo di Sindaco.
In questi anni ho cercato di raccontarvi soprattutto le motivazioni delle scelte, disegnando il paese che vorrei e che ho sperato, spero, sia lo stesso che volete e vorrete voi.

Ora mi mancano tre pensieri che credo siano opportuni mentre mi congedo.
Il primo è il mio personale e sentito grazie a tutti per la fiducia che mi avete dato dieci anni fa e che poi mi avete rinnovato una seconda volta. Mi avete concesso una opportunità straordinaria di ridare alla mia comunità una parte di quello che la comunità stessa mi ha sempre donato, mi avete consegnato l’onere e l’onore di decidere su aspetti fondamentali della vita di ciascuno, mi avete reso orgoglioso di essere il vostro Sindaco con esempi personali e collettivi di straordinaria generosità e vicinanza.
Il secondo pensiero è di scuse: mi scuso con quanti non si sono sentiti da me rappresentati ed ascoltati. Posso assicurarvi di aver svolto il mio ruolo al massimo delle mie capacità ma mi rendo conto che a volte non è stato sufficiente. In particolare a coloro di voi che si sentono delusi, sono dovute e sentite le mie scuse. Avrei voluto usare meglio questi dieci anni che, seppur difficili per tanti fattori, hanno comunque visto il nostro paese e la nostra comunità crescere grazie al contributo di tutti.
L’ultimo pensiero e sul futuro. Una speranza ed insieme un augurio. Abbiamo davanti anni che possono essere bellissimi, nei quali ognuno di noi può trovare le condizioni per realizzare i propri sogni, può dare il proprio contributo perché Bellusco diventi sempre più un luogo bello dove crescere, vivere, incontrarsi.

Se sapremo renderci conto di ciò che abbiamo, della bellezza che ci circonda nelle persone e nei luoghi, se sapremo non farci spaventare e strumentalizzare da chi non vuole lasciarci pensare con la nostra testa, allora Bellusco sarà proprio il paese che vorremo.

Grazie, Roberto.

Testata
Bellusco Informa
Autore
Roberto Invernizzi
Pagina
3
Pagina ove continua
3
Pagina pubblicata Sabato, 23 Marzo 2019 - Ultima modifica: Martedì, 09 Aprile 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto