Logo del comune Immagine della sezione corrente

Piazza F.lli Kennedy 1 - 20882 Bellusco (MB) - Tel. +39 039 62 08 31 - Fax +39 039 60 20 148 - PEC comune.bellusco@pec.regione.lombardia.it

RICERCA NEL SITO


Divisore grafico di sezione








  • SEGNALAMI BELLUSCO
  • Logo iniziativa
  • Portale internet che permette al cittadino di segnalare in modo facile al Comune i problemi riscontrati sul territorio. Il portale è utilizzabile con Chrome, Firefox, IE9, Safari.
  •  •  Vai al sito Ocyo (15/11/2012)
  • ATTENZIONE: per i collegamenti a siti esterni si consiglia di visualizzare le informazioni in una nuova finestra.


  • SITO ACCESSIBILE
  • Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica
di accessibilità - Icone XHTML, CSS e WAI-AAA
  • Questo sito è conforme agli standard di accessibilità vigenti.

 »  Il castello di Bellusco (Sezione 1/3)

IL CASTELLO DI BELLUSCO UN PATRIMONIO DI TUTTI

In questi ultimi anni, il Comune di Bellusco ha posto particolare attenzione al recupero ed alla riqualificazione del Castello. In primo luogo, per salvaguardare dal degrado una struttura che è testimonianza delle passate generazioni che sono vissute sul nostro stesso territorio ed, inoltre, per rispondere ad un preciso dettato delle normative vigenti in materia di tutela dei beni monumentali. E’ da rilevare, al riguardo, che non a caso anche lo stemma e il gonfalone del Comune di Bellusco riportano nell’emblema un torrione che è simbolo della propria tradizione castellana.
Il Comune, grazie alla forza delle proprie argomentazioni e dei progetti presentati, ha avuto la possibilità di beneficiare di ingenti contributi messi a disposizione dalla Regione:
- € 341.780,34 (pari a Lire 661.779.016.) per l’intervento di recupero di unità abitative e di riqualificazione urbana denominato Programma di Recupero Urbano (PRU). Sul totale del contributo concesso, l’importo di € 56.678,60 (pari a lire 102.000.000) è destinato all’acquisto di unità immobiliari;
- € 82.633,10 (pari a Lire 160.000.000) per le opere di ristrutturazione del tetto nei lati nord e sud, dell’androne e della torre.

Oltre che nel recuperare finanziamenti regionali, il Comune ha fatto la sua parte anche dal punto di vista finanziario. Infatti:
- per il P.R.U., il Comune ha messo a disposizione € 191.006,05(Lire 369.839.295) per opere di urbanizzazione, ampliamento parco via Rimembranze, parcheggi e sistemazione via De Gasperi;
- per l’acquisto di unità immobiliari, oltre le somme appositamente destinate allo scopo nel contributo della Regione, il Comune di Bellusco ha già impegnato e in parte speso l’importo di € 98.126,81(pari a Lire 190.000.000);
- per il rifacimento del tetto, il Comune, oltre la quota parte di € 20.423,33 (Lire 39.545.081) relativa ai millesimi di proprietà, ha contribuito in ragione di € 54.390 ( Lire 105.313.745) assumendo a proprio carico, anche gli oneri relativi al rifacimento del tetto dell’androne di ingresso prospiciente via Castello, le spese tecniche per i professionisti, la quota del 30% delle spese per il ponteggio.

L’intervento relativo al tetto del Castello, come confermato da apposita perizia tecnica, si è reso particolarmente necessario per preservare il compendio monumentale del Castello da situazioni progressive di ammaloramento e pericolosità tali da rendere inevitabile il ricorso ad ordinanza sindacale con- tingibile ed urgente. Il tutto naturalmente dando sempre tempestiva comunicazione ed informazione alla Sovrintendenza ed alla Prefettura di Milano.
L’intendimento del Comune è quello di rivitalizzare la zona, contrastare il degrado, potenziare le occasioni di crescita e di miglioramento e di valorizzazione del Castello. In tal senso, proprio nel Castello verrà messo a disposizione del Comune un locale per costituire la sede della Pro – Loco di Bellusco.

Non tutti gli obiettivi sono stati purtroppo raggiunti: al momento non è stato possibile costituire il condominio con relativo regolamento a causa di divergenze tra i proprietari. Il Comune è quindi costretto al riguardo a ricorrere alla Autorità Giudiziaria per la costituzione coattiva del condominio.
In ogni caso, il risultato più importante da conseguire è di carattere culturale: fare percepire il Castello come un patrimonio di tutti i Belluschesi, come testimonianza storica da salvaguardare per le future generazioni. Il Castello, insomma, non è una costruzione come tutte le altre, tenuto conto anche dei vincoli della Sovrintendenza.Il presente opuscolo vuole proprio informare e far maturare questa consapevolezza: il Castello di Bellusco, patrimonio di tutti

Il Sindaco
Colombo Irene

L’Assessore All’Urbanistica
Crespi G.Battista

(Continua alla sezione seguente)

 »  CASTELLO DI BELLUSCO

  • Fotografia del castello di Bellusco
    Questa immagine rappresenta una vista diurna del castello di Bellusco ripreso dal lato dell'ingresso principale, sulla sinistra si erge la torre e al centro è visibile la volta d'ingresso alla corte.

 »  UFFICIO DI COMPETENZA: Informazioni (Centralino)


Data ultima modifica: 23/01/2018 - Data di oggi: 21/02/2018